giovedì 27 ottobre 2016

Giorno del Ringraziamento: origini

In Europa questa celebrazione è conosciuta grazie ai film e telefilm di importazione in cui viene rappresentata spesso come l'occasione di riunirsi attorno al famoso tacchino per ringraziare (Dio, la vita, gli amici, i parenti) per ciò che si ha. È il giorno del Ringraziamento, o Thanksgiving Day.

Il primo giorno del Ringraziamento viene comunemente fatto risalire al 1621, quando nella città di Plymouth, nel Massachusetts, i padri pellegrini si riunirono per ringraziare il Signore del buon raccolto. Nel 1863, nel bel mezzo della guerra di secessione, Abramo Lincoln proclamò la celebrazione del giorno del Ringraziamento, che da quel momento diventò una festa annuale e perse gradualmente il suo contenuto cristiano. Oggi rappresenta una delle feste più importanti per i nordamericani, celebrata ogni quarto giovedì di novembre negli Stati Uniti e ogni secondo lunedì di ottobre in Canada.

La tradizione vuole che la cena venga sempre organizzata a casa, mai al ristorante, con familiari e amici. Il tacchino, che in ogni famiglia viene cucinato secondo la propria ricetta "segreta", è accompagnato da salsa gravy, puré di patate, patate dolci, salsa di mirtilli, verdure e torta di zucca. 

La storia dei tacchini risale al popolo degli Aztechi, nelle Americhe appena conquistate, che li offrirono in dono agli spagnoli che li importarono in Europa. In breve tempo la sua presenza divenne così consueta da far dimenticare a tutti la sua provenienza. Ironicamente, l’americanissimo tacchino è stato poi “reimportato” più di un secolo dopo sulle coste del Massachusetts dai Padri Pellegrini del Mayflower che hanno dato inizio al suo consumo intensivo.

Foto di http://www.huffingtonpost.com/william-b-bradshaw/
thanksgiving-and-politica_b_6203734.html
Fonte: http://www.focus.it/curiosita/che-cos-e-il-giorno-del-ringraziamento

Nessun commento:

Posta un commento