mercoledì 27 agosto 2014

TRADUZIONI INFELICI AL CINEMA

Tradurre il titolo di un film non è un compito facile: è la copertina e il biglietto da visita, sempre scelto con grande cura dai produttori e dal regista.

Capita spesso, però, che la traduzione del titolo di una pellicola sia fatta seguendo meccanismi distanti dall’originale, prediligendo tattiche distributive volte ad aumentarne il successo.

Ecco alcuni film i cui titoli sono stati tradotti secondo ragionamenti… oscuri.

“Eternal Sunshine of the Spotless Mind”, diretto da Michel Gondry e sceneggiato da Charlie Kaufman, è un film complesso e affascinante sul dramma del dolore che perseguita le nostre anime dopo la fine di un amore. Per noi italiani, è stato tradotto in “Se mi lasci ti cancello”. A voi la critica.

“Non aprite quella porta”, di Marcus Nispel, si allontana molto dal titolo originale "The texas chainsaw massacre". Nel film ci sono moltissimi massacri con una motosega, ma nessuna specifica porta da non aprire. Mah.

“Io e Annie” (“Annie Hall”, il titolo originale) di Woody Allen, in Germania è stato tradotto in “Isterico urbano”. 

“Hot Shots!”, di Jim Abrahams, era probabilmente troppo bollente: in Repubblica Ceca è stato tradotto come “Warm Shots!” (spari tiepidi).

“Boogie Nights”, di Thomas Anderson, è un titolo efficace ed evocativo. In Cina non lo era abbastanza, per cui è stato tradotto “Il suo geniale stratagemma lo fece diventare famoso”. 
Gli stessi cinesi, hanno deciso di tradurre “The Full Monty” di Peter Cattaneo con… “I sei maiali nudi”.

Si rimane perplessi di fronte alla traduzione giapponese del film di Sam Raimi, “Army of Darkness”: “Capitan Supermarket”.

In Argentina, hanno deciso di tradurre il cult di Randal Kleise “Grease” con “Vasellina”.

2 commenti:

  1. La versione sudamericana (e non solo argentina) di Grease si intitola Vaselina (con una L sola) che traduce correttamente il termine "grease" (inteso come grasso lubrificante).

    Paolo Poggi

    RispondiElimina
  2. Warm non sarà bollente ma neppure tiepido. Warm è caldo.
    Il massacro texano con la motosega... un po' impattante come traduzione. Forse neppure io lo avrei tradotto così. E così via.
    La traduzione dei titoli di un film sono cose delicate perchè si inseriscono in un contesto culturale diverso da quello del paese di produzione che potrebbe respingere o trascurare la pellicola.

    RispondiElimina