lunedì 28 aprile 2014

Il significato dei colori nel mondo

Ogni cultura attribuisce un significato ai colori e lo usa per comunicare stati d’animo. La percezione dei colori è la medesima, ma ogni cultura identifica un colore con significati diversi.

Ad esempio, il bianco in occidente simboleggia il candore e la purezza, mentre in India è sinonimo di lutto. Questo perché anticamente le vedove indiane erano obbligate a portare per il resto della loro vita sahari disadorni bianchi. Anche in Maghreb il bianco è associato al lutto. In Egitto, invece, il colore del lutto è il giallo, mentre in Tailandia è il porpora.

Per noi occidentali, il colore rosso viene percepito come un colore forte che esprime rabbia e passione; in Cina è il colore delle feste, che porta fortuna, molto usato nei matrimoni. Il rosso in India simboleggia la purezza, ma in Africa invece è il colore del lutto.

In Cina il colore nero non rappresenta la tristezza, bensì il colore della forza di spirito ed è il colore più utilizzato, come segno distintivo, dalle organizzazioni criminali. Ancora in Cina, sappiamo che una volta il colore giallo era riservato agli imperatori, oggi invece lo si usa per determinare il genere di film o libri che noi definiamo “rosa” oppure dai contenuti erotici.

In certi Paesi Tropicali, il verde si associa ai segnali di pericolo (da noi solitamente è il rosso). In Cina il verde è considerato il colore della fedeltà, mentre in Irlanda simboleggia il patriottismo.



Nessun commento:

Posta un commento