mercoledì 2 ottobre 2013

Ricetta danese

SMØRREBRØD

Pensando alla cucina danese, una delle pietanze più diffuse è sicuramente il pane nero, chiamato Smørrebrød. Letteralmente, Smørrebrød significa “pane burro”.

Nella sua versione classica, consiste in una fetta di pane di segale imburrata ed usata come base per le guarnizioni più disparate: affettati, salmone, aringhe, paté.... e chi più ne ha, più ne metta.

In Danimarca esistono locali che servono unicamente Smørrebrød; a Copenaghen ce ne sono moltissimi, alcuni inseriti tra i locali top della gastronomia della città con tanto di libri di ricette pubblicati e venduti.


INGREDIENTI:
1 kg di farina di segale
700ml circa di acqua tiepida
40 g di lievito fresco
20 g di sale
1 cucchiaino di malto

PROCEDIMENTO:
Sciogliete il lievito con un po’ di acqua tiepida; mettete la farina in una ciotola capiente e versateci il lievito sciolto. Cominciate ad impastare versando poco per volta l’acqua e aggiungete il sale. Impastate energicamente per 5 minuti, fate riposare per 10 minuti coprendo la ciotola con un panno di cotone e rimpastare ancora per altri 5 minuti; coprite nuovamente e lasciate lievitare per 1 ora a temperatura ambiente. Prendete l’impasto, formate una pagnotta e sistematela su una teglia; spolverate di farina e copritela ancora per 20 minuti con il panno di cotone. Accendete il forno a 220°. Dopo un’ora circa, il pane sarà bello cotto e dorato.

Nessun commento:

Posta un commento