lunedì 9 settembre 2013

REI: Rete per l'eccellenza dell'italiano istituzionale

La Rete per l'eccellenza dell'italiano istituzionale (REI) è una rete di professionisti creata su impulso del Dipartimento italiano della Direzione generale Traduzione della Commissione europea. Avviata nel 2005, la rete riunisce esponenti delle istituzioni europee, della pubblica amministrazione italiana e dell'amministrazione svizzera, di università, enti e associazioni. 

L'obiettivo della rete è promuovere un italiano istituzionale chiaro, comprensibile e accessibile a tutti, garantendo nel contempo un elevato livello qualitativo. 
Per questo la REI favorisce l'armonizzazione terminologica e la condivisione delle banche dati esistenti, individua criteri per la convalida di termini e neologismi, sviluppa strumenti di scambio e di discussione e organizza incontri su vari aspetti della redazione di testi istituzionali e dell'uso dell'italiano (le giornate REI). 

La rete di professionisti opera sulla base di un Accordo di cooperazione professionale(aggiornato a giugno 2013) e del suo regolamento interno, che ne definiscono la struttura. I lavori si svolgono nell'ambito di Gruppi di lavoro tematici i cui risultati sono presentati in occasione delle giornate REI e sono raccolte nei relativi atti. 

Gli strumenti privilegiati della collaborazione sono il sito e il Forum REI

I principi ispiratori della REI sono illustrati nel manifesto. L'idea di una messa in rete delle competenze nel settore della comunicazione istituzionale in italiano ha riscosso successo in Italia e nelle Istituzioni dell'UE, tanto da diventare un modello per altri dipartimenti linguistici della Commissione. 

Il Progetto REI è menzionato, tra l'altro, in Wikipedia e nella Treccani.

Nessun commento:

Posta un commento