lunedì 15 aprile 2013

JULIO DE LOS REYES


Diviso ormai da qualche anno fra Spagna, Italia e Francia, attualmente sono insegnante di lingua spagnola e di traduzione all’Università Charles de Gaulle di Lille, dove sto scrivendo una tesi dottorale sulle caratteristiche della traduzione audiovisiva del cinema per bambini, unendo così le mie passioni per la traduzione ed il cinema. Sono particolarmente interessato ai film d’animazione, mi affascina soprattutto il lavoro impegnativo e quasi artigianale di disegnatori, sceneggiatori e di tutti gli artisti sconosciuti che passano tre anni di media a creare un film di poco più di un ora. Una volta finiti, questi film “per bambini” vengono doppiati grazie ad un processo collaborativo dove traduttori, adattatori, direttori ed attori di doppiaggio ci permettono di sperimentare la magia del cinema nella nostra lingua.

Dal 2008, collaboro regolarmente con Kosmos occupandomi della traduzione e della revisione di testi dall’italiano, dall’inglese e dal francese verso lo spagnolo. Proprio come nel doppiaggio di un film, si tratta di un lavoro di squadra: insieme a project managers e revisori cerchiamo di rendere la miglior traduzione possibile per il cliente. Alcuni dei progetti realizzati con loro fanno parte delle mie esperienze professionali più stimolanti, come la traduzione di un corso di fotografia per National Geographic, la revisione dei racconti pulp di L. Ron Hubbard o la traduzione dei fumetti Geox. Altri progetti meno clamorosi includono la traduzione di siti web, programmi di studio, manuali di macchine utensili oppure testi pubblicitari dove a volte la conoscenza del linguaggio marketing serve più della conoscenza stessa della lingua.

A mio parere il mestiere del traduttore è basato non solo sulla polivalenza nelle lingue ma anche sulla diversità e l’adattamento ad ogni registro testuale.

Nessun commento:

Posta un commento