giovedì 14 marzo 2013

DARIO RIVAROSSA



Traduttore (sennò che ci farei qui? a proposito, grazie a Daniela Fava e ciao ai lettori), blogger (come tutti...), scrittore (partito tardino ma bene: il libro Dante era uno scrittore Fantasy, da poco uscito, sta per essere pubblicato anche in America), giornalista (con un glorioso futuro dietro le spalle), conferenziere (molto apprezzato), illustratore (ma non profeta in patria, perché i miei editori e collezionisti stanno tutti negli USA). Mi piace cercare il modo più fantascientifico di trattare gli argomenti seri.

Accanto a Kosmos, dove mi occupo della versione italiana di articoli specialistici, romanzi e siti web, il mio principale impegno consiste infatti nella traduzione di romanzi per la classica collana “Urania”, con una sfilza di titoli realizzati in pochi anni.

Inoltre in questi ultimi due anni, e ancora per almeno un anno, sono stato assorbito quasi al 100% nel pool di traduttori che si occupa del progetto internazionale "L'Opera Omnia di Raimon Panikkar", pensatore indo-spagnolo.

A mio avviso, il primo requisito per tradurre bene dall’inglese è conoscere l’italiano e arricchire di sfumature le parole, perciò coltivo tutta una serie di ginnastiche mentali:
- conversazioni alla Sandra&Raimondo con la mia dolce mogliettuzza;
- la poesia epica, filosofica, sperimentale di Dante, Ariosto, Torquato Tasso, Milton;
- l’arte lucida, spiritosa, evocativa di Hokusai e del Surrealismo;
- la scienza alternativa, dai futuri possibili alle teorie più divertenti;
- le filosofie cosmiche di Spinoza, Leibniz, Hegel, Nietzsche;
- il tutto, in bilico tra la piemontesità ironica di Guido Gozzano e l’inglesità epica di Beowulf.



7 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Bellissima presentazione Dario, grazie! :-) Ma manca qualcosa: come ci si sente da (anche) traduttore a sapere che un proprio libro sta venendo tradotto? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Cristiana.

      come ci si sente? beh... l'ho tradotto io! (poi revisionato da un madrelingua, obviously)
      ;-)

      Elimina
  3. una testimonianza importante, soprattutto per chi si occupa di traduzioni. Bravissimo

    RispondiElimina
  4. Blogged, in English:

    http://www.carterkaplan.blogspot.com/2013/03/il-traduttore-del-mese.html

    RispondiElimina
  5. Non posti più nulla, professore?

    RispondiElimina